giovedì 25 agosto 2016

SISTEMA IMPRESA

16-03-2012

Il Forum delle PMI, del Lavoro & della Professioni stende la prima proposta di Legge.

Lotta ai ritardi nei pagamenti.




Prosegue con decisione il lavoro del Forum delle PMI, del Lavoro e delle Professioni costituitosi a Roma per  dare continuità al confronto tra importanti organizzazioni nazionali al fine di definire linee di intervento comuni sulle materie di interesse per le PMI.

Dopo i primi due incontri tenutosi a Roma successivi alla costituzione del Forum, si è deciso di costituire uno spazio virtuale in cui  approfondire e discutere tematiche di interesse comune  riguardanti il mondo del lavoro. Tematiche come le politiche per lo sviluppo, le infrastrutture, la pressione fiscale e contributiva, i rapporti con la pubblica amministrazione, le politiche del lavoro per l’occupazione, l’innovazione e il trasferimento tecnologico, la sburocratizzazione e la lotta agli sprechi.

Grande attenzione è stata posta sui ritardi nei pagamenti della Pubblica Amministrazione, tematica condivisa dai più, problematica che crea non pochi disagi a diverse aziende del Paese. Gli intensi lavori del Forum sul tema hanno portato all’individuazione di possibili soluzioni al problema, trasferiti in un’efficace Proposta di Legge. Il Forum ha ultimato la stesura dopodiché provvederà a sottoporla all’attenzione del Parlamento. La proposta descrive una modalità che permette alle PMI di recuperare i crediti nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni in difficoltà facendo leva sul diritto di equità e giustizia nel trattamento dei rapporti fra Pubblica Amministrazione e cittadini ed imprese. L’idea si basa sul principio che gli enti pubblici dovranno pagare le imprese entro 30 giorni e solo in circostanze del tutto eccezionali entro 60 giorni. Il meccanismo per attuarlo è l’istituzione di un Fondo di garanzia per i debiti della Pubblica Amministrazione che anticiperebbe le somme ai creditori. Il Forum delle PMI, del Lavoro e delle Professioni, e quindi anche Sistema Commercio e Impresa, ritiene imprescindibile questa proposta soprattutto nell’attuale fase di crisi nella quale sta versando il nostro Paese poichè un’azione vigorosa in questo senso significherebbe maggior respiro per le imprese - che avrebbero, in questo modo, meno problemi di liquidità – e vorrebbe dire liberare risorse necessarie alla tenuta e/o allo sviluppo delle aziende stesse e quindi al sistema produttivo italiano. 

 

 

  • ebiten nazionale
  • formazienda
  • fidicom asvifidi