martedì 24 maggio 2016

SISTEMA IMPRESA

21-01-2014

Sostegno alle imprese: fondi subito per la formazione

Tazza: «E' fondamentale crescere rapidamente in competitività»




«Il tempo è denaro, soprattutto per le imprese, oggi più che mai. Per questo, poter investire in formazione per crescere rapidamente in competitività è fondamentale. La posta in gioco è  competere e vincere sul mercato».

Inizia con queste parole il nostro incontro con Berlino Tazza, presidente di Sistema Commercio e Impresa, su cosa sia più utile alle imprese in ambito formativo.

 

Presidente, che cosa si aspetta un’impresa che investe in formazione?

Vede, per essere più competitive le imprese hanno spesso la necessità di colmare le lacune che hanno le risorse umane. Rivolgendosi a un fondo interprofessionale, l’impresa sa che potrà veder realizzati i propri obiettivi in tempi rapidi, senza costi aggiuntivi. Pertanto, l’auspicio dell’impresa è candidare rapidamente il proprio piano e vederlo approvato il prima possibile.

 

Il Fondo Formazienda garantisce questa celerità?

Si. Grazie all’avviso a sportello, Formazienda assicura alle imprese la possibilità di candidare in ogni periodo dell’anno i loro progetti formativi con tempi di risposta assolutamente rapidi, un mese al massimo. La vera forza dell’avviso a sportello sta nella capacità del Fondo di instaurare un dialogo con le imprese tramite le parti sociali. Di anno in anno, infatti, l’avviso si perfeziona e si arricchisce proprio grazie all’interazione con i propri stakeholder.

 

Che ritorno porta alle imprese il dialogo come modus operandi?

Ci sono diversi vantaggi. In questo momento le Pmi sono in affanno e, oggi più di ieri, si sentono non comprese nello loro richieste. Trovare un interlocutore in grado di ascoltarle è determinante. Per il sistema confederale, e quindi anche per Formazienda, il dialogo è l’unica strada da percorre al fine di dare alle imprese mezzi concreti con cui operare, strumenti efficienti per le loro reali esigenze.

L’avviso a sportello è un efficace esempio di vicinanza al tessuto economico italiano, di cui le micro e piccole imprese - che più di frequente richiedono le azioni formative – rappresentano più del 90%. Ed è anche un modello della tanto invocata semplificazione burocratica. Uno strumento che porta le imprese a ottenere risultati concreti. 




ALTRE IMMAGINI

  • ebiten nazionale
  • formazienda
  • fidicom asvifidi