venerdì 29 luglio 2016

SISTEMA IMPRESA

10-07-2014

In crescita il turismo alimentare

Secondo il report Ixè 24 milioni di italiani spenderanno per prodotti enogastronomici




Oltre al turismo culturale, cui l'Italia è riconosciuta in tutto il mondo, si rafforza anche quello enogastronomico. 

Questo è quanto emerge dai dati di un'indagine Ixè, presentata ieri. La ricerca parte dalla considerazione che i 24 milioni di italiani (che si calcola andranno in vacanza nel corso dell'estate 2014) spenderanno per il cibo e per i prodotti enogastronomici circa 4,9 miliardi di euro. 

I quasi cinque miliardi di euro destinati ai prodotti alimentari fa segnare uno storico sorpasso della spesa per il cibo rispetto a quella dell'alloggio.

A seguire gli acquisti di abbigliamento e le spese per le attività ricreative, culturali e di intrattenimento.

Secondo i dati il 36% si reca al ristorante  e appena il 6% in agriturismo mentre oltre la metà del campione interpellato consuma pasti in case di proprietà, appartamenti in affitto o da parenti e amici. 

Si tratta inoltre di un comportamento che spinge sempre più consumatori a conoscere il territorio che intendono visitare, soprattutto dal momento che il 69% degli italiani quando va in vacanza cerca di conoscere meglio la cucina dei luoghi che visita ed è disposto a spendere di più.

Il prodotto enogastronomico, inoltre, è considerato un vero e proprio souvenir visto che un italiano su 4 (circa il 22%) torna a casa portando con sè prodotti tipici dei luoghi di vacanza. Addio, quindi, alle cartoline tanto amate.

  • ebiten nazionale
  • formazienda
  • fidicom asvifidi