lunedì 29 agosto 2016

SISTEMA IMPRESA

19-03-2015

La formazione continua è un sistema che funziona

Tazza: «Un'eccellenza che può fare da volano al sistema economico del Paese»




Alla luce del XV Rapporto Isfol al Parlamento, Berlino Tazza, presidente di Sistema Commercio e Impresa, rimarca l’evidente ruolo chiave della formazione continua per le imprese.

 

 

Lifelong learning in crescita. Formazienda più della media. Cosa ci dice?

I dati del rapporto Isfol certificano l’impegno costante del sistema associativo in tema di politiche attive del lavoro. Non potrebbe essere diversamente dal momento che dar sostegno alle imprese in termini di competitività e competenze è parte della nostra mission e la formazione è lo strumento più idoneo.

 

 

La formazione è dunque determinante?

Certo, è un’occasione d’investimento per l’imprenditore e per il dipendente. L’azienda investe nel suo capitale umano che diventa asset strategico.

Direi che il lifelong learning diventa il congegno principe per rilanciare le PMI all’interno di un mercato sempre più competitivo. Lo testimonia l’Isfol, ma anche  le imprese che vi si sono affidate e che, anche in questi anni di crisi, hanno migliorato le performance produttive.

 

 

Come potrebbe migliorare del sistema della formazione continua ?

Benché siano sempre di più le realtà aziendali che credono nella formazione come elemento determinante per il loro futuro, occorre lavorare ancora molto sulla comunicazione e sull’informazione. Isfol parla di una crescita di adesioni ma anche di una percentuale di imprese che non usufruisce dell’aggiornamento professionale continuo come strategia di crescita. Anche da punto di vista politico, poi, occorre dare maggior supporto al sistema della formazione: investire solo in politiche passive e abbassare il margine di operatività delle politiche attive che possediamo rischia di essere un errore strategico consistente.

 

 

Si riferisce al cosiddetto prelievo forzoso?

Sì ma non solo. I fondi interprofessionali hanno risposto adeguandosi al prelievo. Ciò che conta è rafforzare e rendere sempre più efficiente un sistema che funziona, come dimostra anche il rapporto Isfol.

 

Funziona in maniera omogenea in tutta Italia e in tutti i settori?

È forse questa la sfida più grande, all’oggi. Omogeneizzare la diffusione della cultura della formazione come chiave di volta, anche per uscire dalla crisi. In tutto il Paese, in ogni settore. Abbiamo un’eccellenza che fa da volano al nostro sistema economico, valorizziamola.

 

 

 

 




ALTRE IMMAGINI

  • ebiten nazionale
  • formazienda
  • fidicom asvifidi