giovedì 30 giugno 2016

SISTEMA IMPRESA

20-05-2015

Assemblea annuale soci Fidicom Asvifidi Antali

Bilancio approvato. Tazza: «L'impegno confederale è massimo, volto a rafforzare lo strumento dei confidi tanto prezioso per imprese e imprenditori»




Si è tenuta martedì  19 Maggio 2015 presso l’Hotel Ponte di Rialto di Crema (Cr) l’assemblea annuale dei soci del confidi Fidicom Asvfidi Antali.

 

Oltre al Presidente confederale, Berlino Tazza durante l’assemblea sono intervenuti Umberto Pirelli, presidente del confidi Fidicom Asvifidi Antali, Gianni Rossoni, presidente della rete di confidi Sistema Fidi,  Vittorio Codeluppi, presidente della Federazione Sistema Credito e Simona Negretti, sindaco effettivo del confidi Fidicom Asvifidi Antali.

 

All’ordine del giorno l’approvazione del bilancio, la determinazione dei consiglieri (passati da 12 a 13), la nomina dei component del CDA, del Presidente e del Collegio Sindacale e i compensi di amministratori e sindaci.

 

I numeri del Confidi testimoniano l’importanza dello strumento confederale: i soci sono aumentati  rispetto al 2013 e la  maggior parte della compagine sociale  rientra nel settore del commercio e nel turismo/ristorazione.

Nel 2014 c’è stato, infatti, un notevole aumento delle garanzie in essere rispetto all’anno precedente (+40%), dopo un periodo di recessione iniziato nel 2012. Sono aumentate anche le erogazioni rispetto al 2013 da 10 mln a 13 mln.

 

Si riporta per intero i discorso del presidente Tazza:

Buongiorno a tutti i soci e imprenditori che sono qui riuniti oggi per l’annuale assemblea Fidicom. La vostra cospicua presenza testimonia l’impegno con cui quotidianamente portate avanti le vostre attività sostenendo, contestualmente, il tessuto economico del territorio.

Ringrazio personalmente il presidente di Fidicom Asvifidi Antali Umberto Pirelli che mi ha voluto presente a introdurre l’assemblea, quasi a sancire ancor più, se ce ne fosse ancora bisogno, lo stretto legame e l’unità di intenti del confidi con la mission della confederazione nazionale che guido, Sistema Commercio e Impresa e, più in generale, con il sistema associativo.

In questi anni, la crisi ha avuto profonde ricadute su ogni aspetto della vita sociale. La considerevole diminuzione del reddito disponibile ha messo in seria difficoltà imprese e lavoratori, oltre ad aver determinato un ridimensionamento della spesa da parte delle famiglie. Benché le proiezioni per il futuro lascino intravedere qualche dato positivo – la fiducia in questi mesi è oscillante ma ha avuto buoni picchi di positività - ancora molto resta da fare in tema di credito, soprattutto per quanto riguarda le piccole e medie imprese che spesso hanno l’esigneza di investire per innovarsi o svilupparsi e che, altrettanto spesso, necessitano di liquidità. Posto che le PMI sono la colonna portante del nostro tessuto economico e imprenditoriale, negli ultimi anni hanno subìto una stretta creditizia che ne ha limitato l’accesso al credito oltre ad avere reso decisamente più complessa la relazione tra le aziende e le banche. Decisiva è la comunicazione tra questi due soggetti. Ecco allora che i confidi hanno giocato e giocano, in tal senso, un ruolo determinante rendendosi disponibili a garantire le banche a favore delle imprese.

Sistema Commercio e Impresa da sempre sostiene le imprese italiane non solo offrendo loro rappresentatività, tutela, assistenza e formazione, ma anche diverse soluzioni operative vantaggiose. Collocherei qui il fondamentale ruolo di Fidicom Asvifidi Antali. 

Il costante impegno confederale volta a rafforzare lo strumento dei confidi tanto prezioso per imprese e imprenditori, si è esplicitato con la costituzione, lo scorso dicembre, di un sistema dei confidi territoriale a supporto delle micro, piccole e medie imprese. È nato così Sistema Fidi – la rete dei confidi territoriali, di cui vi parlerà ampiamente il presidente, prof. Gianni Rossoni, il cui obiettivo principale  è quello di condividere servizi comuni e rafforzare la propria azione a favore delle aziende.

Grazie anche all’intenso lavoro di  Sistema Credito, la  federazione di settore per il sostegno, lo sviluppo e la promozione del credito delle PMI di cui vi parlerà il dott. Vittorio Codeluppi, la confederazione ha scelto di allargare ulteriormente il suo raggio d’azione allo scopo di trasformare un confidi interprovinciale in un confidi che possa operare su tutto il territorio nazionale.

Possiamo superare le sfide del futuro solo se pensiamo oltre le nostre strutture, mantenendo i nostri virtuosismi. Siete voi imprenditori il domani, bisogna mettervi nella condizione di lavorare. Sono le imprese come le vostre a essere il futuro del sistema economico del Paese e la garanzia della competitività del sistema Italia.

  • ebiten nazionale
  • formazienda
  • fidicom asvifidi