giovedì 25 agosto 2016

SISTEMA IMPRESA

15-01-2016

Partiti i lavori del tavolo congiunto Sistema Commercio e Impresa Inail in tema di salute e sicurezza

Il presidente Tazza apre i lavori e con soddisfazione commenta: «Poste innovative basi progettuali per diffondere la cultura della sicurezza presso le imprese italiane»




Mercoledì 13 gennaio presso la sede nazionale dell’Inail, Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, si è tenuta la prima riunione del comitato di coordinamento paritetico composto dalla confederazione Sistema Commercio e Impresa e Inail, a seguito della sottoscrizione dell’Accordo Quadro fra i due enti. Tale accordo ha posto le basi per fattive progettualità di carattere nazionale in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Tra le finalità emergono prioritariamente: svolgere iniziative utili a fornire supporto alla realizzazione di procedure semplificate per l’implementazione dei MOG, modelli di organizzazione di gestione delle PMI; realizzare iniziative formative e informative; sviluppare e realizzare buone pratiche.

 

L’accordo sottoscritto deriva dal riconoscimento da parte degli organi preposti della rappresentatività su scala nazionale di Sistema Commercio e Impresa e vedrà coinvolti nelle progettualità conseguenti gli strumenti bilaterali della confederazione, quali il Fondo interprofessionale Formazienda e l’ente bilaterale Ebiten.

 

Al tavolo erano presenti quattro esperti della parte datoriale in rappresentanza di Sistema Commercio e Impresa - Andrea Alvau, Angelo Gatto, Massimiliano Gnatta, Luigi Cesare Ivaldi - mentre i rappresentanti di Inail erano guidati dalla direttrice centrale Ester Rotoli. A introdurre i lavori il presidente di Sistema Commercio e Impresa Berlino Tazza che commenta «Sistema Commercio e Impresa, a seguito della sottoscrizione dell’accordo quadro, intende perseguire le finalità con scrupolo e dedizione anche coinvolgendo i propri strumenti bilaterali. Da sempre Sistema Commercio e Impresa interviene a favore delle tematiche relative alla salute e alla sicurezza nei luoghi di lavoro. Inoltre la Confederazione è particolarmente soddisfatta perché ha avuto una concreta dimostrazione del positivo metodo di lavoro relativo al fare rete e sistema fra tutte le articolazioni territoriali. I quattro esperti che hanno partecipato al tavolo sono stati scelti, infatti, in base alle migliori competenze e professionalità evincibili dal curriculum vitae».

 

In allegato l’Accordo Quadro sottoscritto




ALTRE IMMAGINI

  • ebiten nazionale
  • formazienda
  • fidicom asvifidi